Osteopatia e corsa

pubblicato il: 04/05/2017

L'osteopatia è una terapia manuale che si occupa principalmente di problemi meccanici del corpo e dei dolori da essi derivati.

Da un punto di vista osteopatico nella corsa il corpo subisce molti traumi, se il corpo funziona con un corretto equilibrio questi traumi vengono assorbiti e non creano problemi, se invece la struttura non è libera di muoverisi correttamente questi traumi possono creare disfunzioni, da una semplice limitazione di movimento e quindi performance non ottimali fino a dolori e impossibilità a correre.

Per valutare cosa succede nella corsa bisogna analizzare vari parametri, cominciando dalla postura.

La postura è la posizione che assume il corpo sia nella statica che nella dinamica, e viene influenzata da molti fattori che possono variarla, portandola a posizioni sbagliate che influiscono sul funzionamento del corpo, come ad esempio traumi più o meno importanti, posizioni mantenute per molto tempo come posizioni lavorative prolungate, ma anche sport praticati o una vita particolarmente stressante nel tempo possono influire modificandola.

Il corrridore per avere una buona postura e quindi ottenere un buon risultato deve tenere il busto eretto, le spalle aperte e lo sguardo orizzontale.

I gomiti devono stare vicino al corpo con un angolo di 90°.

In questo modo la colonna riesce a assorbire i traumi derivati dai "saltelli" e scarica bene il peso sui dischi e sulle articolazioni dell'arto inferiore.

Anche il piede ha un ruolo molto importante nell'assorbire il peso, infatti l'arco plantare funziona da molla che assorbe il carico; è quindi molto importante che le articolazioni siano libere di muoversi, in più deve anche seguire le variazioni di inclinazione del terreno per avere un buon appoggio e quindi una spinta per avanzare veloce e senza fatica.

Un altro fattore molto importante per poter correre bene e con buoni risultati è la preparazione fisica: non basta solo avere delle gambe allenate, ma anche il resto del corpo, la schiena in particolare, ha bisogno di essere allenata, deve tenere il corpo eretto e esegure piccoli movimenti di rotazione per aiutare il movimento delle braccia che aiutano a stabilizzare il movimento.

Prima di eseguire qualsiasi sport è necessiario preparare il corpo, basta qualche minuto di esercizi per cominciare a moblilizzare le articolazioni e attivare la muscolatura, e alla fine dell'allenamento è indispensabile eseguire degli esercizi di stretching per defaticare i muscoli e decontrarli.

Le scarpe devono essere adatte alla corsa e sopratutto adatte alla pianta del piede, che in ogni persona è diversa, se non vengono usate scarpe corrette l'atleta non appoggia il piede nel modo migliore e questo può portare ad avere una postura scorretta peggiorando quindi la performance ma anche rischiando di rovinare gli equilibri dinamici del corpo e portare a dolori nelle varie articolazioni, ma anche a tendiniti o problemi ai legamenti che obbligherebbero poi a una sosta forzata e prolungata per risolversi. Oltre a essere corrette bisogna cambiarle spesso.

L'osteopatia per chi corre è da considerarsi un valido aiuto, sia nella risoluzione di eventuali problemi presenti, ma anche come prevenzione, infatti molte volte non ci si accorge, poiché il corpo riesce a "nascondere"  tramite degli accorgimenti, ma ci sono dei problemi che a lungo andare possono diventare evidenti e limitare o fermare l'atleta, ed è un valido aiuto anche se non sono presenti problemi per mantenere il corpo libero e perfettamente in forma.

GALLERY:


LINK:


AUTORE:


Alessandro Sadino

alexgiallo@hotmail.com

TAG:


correre, running, starebene, benessere, osteopatia, prevenzione

CATEGORIA:


Salute

CORSE CORRELATE: