Speicherstadt: il quartiere dei magazzini commerciali

pubblicato il: 21/07/2017

A bordo di un battello turistico da 10,00 Euro, per un’ora si scopre una parte del porto con gli scali dove vengono caricate e scaricate le grandi navi porta container ”Containerschiffe”. L’altra parte del porto è invece formata dall’antico quartiere dei magazzini e cioè la città dei magazzini commerciali, la “Speicherstadt”. Gli edifici dei magazzini si snodano lungo i canali e dispongono sia un ingresso sui canali - per la merce - ed uno dalla strada. Questi eleganti edifici di 7-8 piani sono stati costruiti con i tipici mattoni rossi tra 1884 ed il 1888 e ad oggi sono considerati il più vasto quartiere di magazzini del mondo. Questi magazzini offrono mercanzie d’ogni sorta: tappeti orientali, tè, caffè, cacao, tabacco, spezie, lana, seta, … Fino agli anni ottanta la città dei magazzini era chiusa da cancelli e bisognava passare la dogana per entrarvi. La merce immagazzinata era esente da dazi ed, entrando ad Amburgo, occorreva dichiarare la merce acquistata. Con l’aumento progressivo dei container e conseguentemente del commercio, il territorio del porto franco non fu più necessario. La Speicherstadt, che costituisce una delle attrattive principali della città di Amburgo, è monumento protetto dal 1991, la sua storia è illustrata nello Speicherstadtmuseum (museo della città dei magazzini) e a partire dal 5 luglio 2015 è stata ufficialmente nominata patrimonio mondiale dell'umanità dell'UNESCO.

GALLERY:


LINK:


AUTORE:


Massimo Manzoni

TAG:


correre, starebene, Europa, Estero, viaggiare

CATEGORIA:


Viaggi e turismo